Elezioni regionali, l’appello del Vescovo: “Cattolici partecipate alla vita politica”

Il Vescovo di Aosta, mons. Franco Lovignana ha presentato gli orientamenti pastorali alla vigilia delle celebrazioni del Patrono San Grato.
Da sinistra mons. Franco Lovignana e Fabrizio Favre, direttore del settimanale diocesano
Società

“Nel 2018 in Valle avremo le elezioni regionali e anche la comunità cristiana è chiamata a tenere alta l’attenzione sull’impegno sociale e politico per il bene della comunità”. E’ un appello alla partecipazione quello rivolto dal Vescovo di Aosta, mons. Franco Lovignana durante la presentazione degli orientamenti pastorali alla vigilia delle celebrazioni del Patrono San Grato.

“Durante l’assemblea dei Consigli pastorali di tutta la Diocesi nella primavera scorsa – ha detto il Vescovo – ho rilevato un certo disincanto all’impegno in politica, tale da far nascere l’impressione che sia quasi impossibile conciliare i valori cristiani con il servizio alla comunità in politica”.  "Non possiamo e non dobbiamo, come credenti – prosegue mons. Lovignana – coltivare indifferenza e astensionismo, neppure vogliamo votare a scatola chiusa e solo per senso di appartenenza. Come cristiani siamo anche chiamati a dare un contributo di metodo alla qualità del dibattito politico che rischia di scadere a livelli molto bassi”.

Il Vescovo giudica invece positivamente la riuscita del percorso “#iopartecipo” ha cui ha preso parte una trentina di giovani per prepararsi ad una presenza consapevole nella vita sociale e politica di oggi.

La conferenza stampa del Vescovo è stata anche l’occasione per fare il punto sulla realizzazione della Casa della Carità, la struttura che la Diocesi ha voluto per dare un servizio più dignitoso ai poveri attraverso la mensa, le docce e l’ascolto. “Il progetto va più lentamente del previsto – ha detto mons. Lovignana – per ora abbiamo acquisito l’immobile della Prevostura dietro la Cattedrale, ma faccio fatica a fare una previsione sulla conclusione dei lavori”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte