Sport di Orlando Bonserio |

Ultima modifica: 28 Ottobre 2019 9:42

(Batti)cuore Stade Valdôtain, una vittoria mozzafiato

Sarre - Al 5’ di recupero arriva la rimonta dal 25-7 che vale un 26-25 sudato e quasi insperato.

stade Rugbystade Rugby

“Ho perso tre anni di vita”, “Sono stanchissimo”, “Mi stava venendo un infarto”. Le reazioni dei tifosi al termine della prima partita casalinga dello Stade Valdôtain sono tutte in linea: un 26-25 contro il CUS Torino arrivato al 5’ minuto di recupero, dopo un forcing incredibile che ha portato i Leoni a rimontare dal 25-7, che ha coinvolto emotivamente i tanti appassionati a Sarre.

Sono praticamente bastati dieci minuti di vero rugby agli uomini di Ferrucci per avere la meglio sui torinesi, dopo un primo tempo praticamente impalpabile che solo la meta di Gontier nel finale con trasformazione di Bacilieri aveva parzialmente riscattato, e chiuso sul 7-13. Il CUS aveva ricominciato la ripresa continuando a dominare, andando in meta altre due volte (al 10’ ed al 20’) rendendo vano uno spunto offensivo dei gialloneri. Poi, a 10’ dal termine, è uscito il vero cuore giallonero, nonostante l’arbitraggio discutibile e poco fiscale coi falli piemontesi negli ultimi metri difensivi: prima è Cimino ad andare in meta, poi, al 38’, una meta di mischia fa sperare tutti fino alla fine. Ed è Carlino, dopo una lunga azione, a far esplodere giocatori e tifosi per una vittoria al cardiopalma.

Formazione: Gontier M., Serradura, Frazzetta S., Henriod, Frazzetta R., Cortinovis, Tavella, Lallinaj, Santoro, Barbieri, Romeo, Bacilieri, Duc, Pina Barros, Carlino. All Ferrucci.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>