VIDEO Sport

Ultima modifica: 13 Ottobre 2019 17:29

Calcio a 5: gli ex affossano l’Aosta 511, arriva la terza sconfitta

Aosta - De Lima, Turello e Siqueira regalano all’L84 la vittoria per 7-4 al Montfleury. Per i gialloblù in rete Estedadishad, Pellegrino, e doppietta di Da Silva.

Doveva essere una partita senza storia fin da subito, ma il divario tanto temuto alla vigilia non si è visto per almeno metà gara. L’Aosta 511, però, rimane ancora senza punti e, in casa contro l’L84, incappa nella terza sconfitta (4-7) su tre partite in questo inizio di campionato di serie A2.

La squadra di Rosa si trova in formazione d’emergenza, con le assenze di Vona, Bellafiore, Belmonte, Mascherona e dello stesso tecnico brasiliano, ma può fare affidamento sul nuovo portiere Joao Marcelo Frezzatto, che si è dimostrato sicuro e più volte decisivo tra i pali e preciso nei rilanci con le mani e coi piedi. Dall’altra parte, tra le fila dei neroverdi ci sono gli ex De Lima, Turello e Siqueira.

Si parte subito forte, e nel giro di un minuto entrambe le squadre creano due buone occasioni. Bisogna aspettare il minuto 3’24” per la prima rete, arrivata con una magia di capitan Estedadishad che, su punizione, trova un varco invisibile che vale l’1-0 per l’Aosta. Come la settimana scorsa, però, bastano due minuti agli avversari per rimettere le cose in pari, ed è l’ex Turello il più lesto a raccogliere una ribattuta di Frezzatto. L’L84 ha sicuramente il pallino del gioco, costruendo molto e costringendo l’Aosta a giocare chiusa; un ruolo che si addice bene ai gialloblù che, a testa bassa e con umiltà – forse, a volte, troppa –, sono bravi a difendersi ma non troppo incisivi in ripartenza. Per smuovere l’impasse ci vuole un rigore dubbio assegnato agli ospiti per fallo di Calli, che Miani trasforma senza problemi all’8’34”. L’Aosta ha carattere nonostante il divario di esperienza, ed è pronta a ribattere colpo su colpo: al 10’12” Pellegrino è letale in area di rigore a trasformare in oro il pallone teso messo in mezzo da Calli e, a meno di 40” dalla sirena, Da Silva non è da meno su assist dello stesso numero 8 a riagguantare i piemontesi che si erano portati avanti due minuti prima con Dias. Si va al riposo con il morale alto? Non proprio, perché  l’espulsione di Monteiro a 27” dalla fine del primo tempo complica le cose.

Ed infatti, 30” dopo il fischio, l’L84 ritrova il vantaggio con Turello, senza mai più perderlo. Si rimane in stallo per metà tempo, con l’Aosta che avrebbe almeno un paio di occasioni nette per pareggiare, ma alla fine l’ago della bilancia si sposta verso De Lima, che prima prende un palo e poi sigla il 5-3 sugli sviluppi di un angolo all’11’16”. Iovino mette definitivamente il sigillo sui tre punti dei suoi, prima del rigore di Da Silva e dell’autorete finale di Calli che valgono il 7-4. Come già visto la settimana scorsa, non è arrivata la reazione che mister Rosa si aspettava, complice in parte anche il poco calore che il numeroso pubblico ha trasmesso, forse già rassegnato alla sconfitta, ma per tre quarti di gara i giovani gialloblù sono sembrati in partita. Zero punti in tre partite sono pesanti ma non sono un dramma, anche perché sabato prossimo si va a Pistoia contro il Gisinti, che può contare sui tre punti conquistati oggi.

Il capitano non si perde d’animo: “Sapevamo che era una partita difficile, poi è stata anche condizionata dagli arbitri con l’espulsione ed il rigore, ma non ci siamo fatti trovare impreparati”, commenta a caldo Dayen Estedadishad. “Queste partite ci servono per imparare ed evitare errori in futuro”.

AOSTA: Frezzatto, Estedadishad, Fea, Calli, Da Silva, Piccolo, Pettinari, Pellegrino, Zatsuga, Grange, Berthod. All. Rosa
L84: Pedro Henrique, Iovino, Cerbone, Rosano, Astegiano, Lucas, Turello, De Lima, Dias, Tambani, Miani, Chinelli. All. De Lima
MARCATORI: 4′ p.t. Estedadishad (A), 6′ Turello (L), 10′ rig. Miani (L), 12′ Pellegrino (A), 17′ Dias (L), 19′ Da Silva (A), 1′ s.t. Turello (L), 12′ De Lima (L), 13′ Iovino (L), 14′ rig. Da Silva (A), 19′ aut. Calli (L)
AMMONITI: Fea (A), Turello (L), Calli (A), Zatsuga (A), Rosano (L), Dias (L), Lucas (L), Estedadishad (A), De Lima (L), Miani (L)
ESPULSI: al 19’30” del p.t. Zatsuga (A) per somma di ammonizioni
ARBITRI: Fabio Pozzobon (Treviso), Marco Lupo (Palermo) CRONO: Domenico Di Donato (Merano)

Classifica: Carrè Chiuppano 9 punti; L84 7 punti; Imolese*, Milano, Futsal Villorba 6 punti; Città di Massa*, Saints Pagnano 4 punti; Città di Asti*, Gisinti Pistoia, Leonardo, Fenice Veneziamestre 3 punti; Città di Sestu 1 punto; Olimpia Regium Reggio Emilia*, Aosta 0 punti.
(* una partita in meno)

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>