Federica Brignone finisce il gigante di Soelden con un quinto posto

La valdostana di La Salle chiude quinta nel gigante di Soelden, vinto dalla neozelandese Alice Robinson, 18 anni a dicembre.
Federica Brignone - foto fisi.org
Sport

Non ce la fa Federica Brignone a salire sul podio, nella gara inaugurale della stagione di Coppa del mondo di sci alpino. La valdostana di La Salle chiude quinta nel gigante di Soelden, vinto dalla neozelandese Alice Robinson. La 17enne – diventerà maggiorenne nel mese di dicembre – è alla sua prima vittoria. L’anno scorso a marzo, nelle finali di Coppa, aveva stupito tutti con il secondo posto conquistato a Soldeu.

Al secondo posto, staccata di 6/100 la 24enne americana Mikaela Shiffrin, terza la francese Tessa Worley, con un ritardo di 36/100. Ai piedi del podio la norvegese, altra sorpresa della giornata, Mina Fuerst Holtmann, partita con il pettorale 19.

Per Federica Brignone una seconda manche meno brillante della prima, dove ha perso tutto il vantaggio conquistato in mattinata. Il suo distacco dalla neozelandese alla fine è stato di 87/100.

“E’ un peccato perché le prime due non hanno fatto una seconda manche perfetta.  – ha sottolineato alla fine della gara Federica Brignone – Io però ho sbagliato più di loro, ho fatto un grosso errore e ho perso molto tempo. Non si vedeva molto bene sul muro, però non è una scusa, la pista era bella e bisognava attaccare. Non sono riuscita a fare la differenza. Sicuramente nella seconda manche la neve era più scivolosa, ma lo era anche per la Worley che ha fatto un gran tempo. La Robinson è molto brava, scia un po’ come un maschio: attacca molto e non ha pressioni. Shiffrin in gigante non riesce ad essere così superiore come invece è in slalom e quindi anche lei non può permettersi di sbagliare. Per quello che mi riguarda, ci ho provato, mi sentivo bene, non è andata e comunque non sono lontana dalle prime: ci proverò la prossima volta”.

Fra le altre italiane al via, Marta Bassino è arrivata 13esima, Irene Curtoni 21esima, Roberta Melesi 24esima mentre Francesca Marsaglia, protagonista di una buona prova nella prima manche, 26esima.

La gara è stata interrotta per diverse decine di minuti, dopo la brutta caduta dell’austriaca Bernadette Schild, nella parte alta del tracciato.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Sport
Sport