Rugby, per lo Stade Valdôtain una sconfitta e tanta amarezza

Alcuni errori in fase offensiva e difensiva condannano i Leoni gialloneri a lasciare al Verbania l’intera posta in palio perdendo per 27-19.
Stade Valdotain
Sport

Nella prima giornata di ritorno del campionato di serie C di rugby lo Stade Valdôtain non riesce a vendicare la sconfitta dell’andata e deve di nuovo cedere l’intera posta in palio al Verbania, vincente per 27-19.

La squadra di Chiesa è motivata e parte all’attacco, ma l’imprecisione offensiva si abbina ad alcune disattenzioni difensive ed i padroni di casa trovano subito la meta trasformata. Due piazzati di Anselmet, inframmezzati da tre punti del Verbania, riportano i Leoni a portata di break per 10-6.

Break che si concretizza nella ripresa grazie alla meta solitaria di Pina Barros, che porta i valdostani a condurre per 11-10, per poi allungare di ulteriori tre punti grazie ancora ad un altro piazzato di Anselmet. Ancora troppi errori in fase realizzativa impediscono ai gialloneri di allungare, permettendo invece al Verbania di reagire e trovare due mete che spezzano le velleità di rimonta nonostante la meta in mischia di Tavella. Sul 24-19 il Verbania trova un altro piazzato, che fissa il risultato sul 27-19 e che toglie allo Stade anche la soddisfazione del punto di bonus difensivo.

È rammaricato il capitano Massimo Gontier: “Questo incontro ci lascia una grande amarezza, perché siamo stati in grado di costruire un buon gioco e di difendere in maniera ottima, per poi sprecare alcune occasioni da meta e subirne due per delle disattenzioni evitabili. Ora abbiamo la possibilità di riposare una settimana e prepararci al meglio per ospitare la capolista Ivrea”.

Formazione: Carlino, Pina Barros, Nato (Caputo), Manga, Barbieri, Anselmet, Brama, Duc, Tavella, Cortinovis (Giglio), Frazzetta, Henriod, Tavilla, Miani (Gontier S.), Gontier M. (C). All: Fabio Chiesa, Stefano Ferrucci

Classifica: Ivrea 26 punti; San Mauro 18 punti; Verbania 18 punti; Stade Valdôtain, Biella 11 punti; Rivoli 5 punti.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati