Economia e lavoro

La montagna in ginocchio scende in piazza. “Siamo stanchi delle false speranze, vogliamo ristori immediati”

La manifestazione "La montagna in ginocchio"
Aosta - Oltre 400 persone fra addetti agli impianti a fune, maestri di sci, albergatori e ristoratori hanno risposto all'invito lanciato dai sindacati. "Siamo stanchi di non arrivare a fine settimana, è inaccettabile nel 2021 avere gente che fa coda alla Caritas". Bertschy: "Al lavoro per una risposta complementare a quella nazionale".
di Silvia Savoye