Tempi incerti sulla riapertura del traforo del Gran San Bernardo

I lavori previsti dagli esperti italiani e svizzeri "sono più importanti del previsto".
Altro

Potrebbero essere più lunghi di quanto inizialmente previsto i tempi di riapertura del Tunnel del Gran San Bernardo, chiuso dal 21 settembre scorso quando è crollato un travetto della soletta di ventilazione.

"Tenuto conto dei rapporti degli esperti e per questioni di sicurezza – si legge in una nota della Sisex, la società italia-svizzera che gestisce il traforo – i lavori da intraprendere sono più importanti del previsto. A conclusione degli accertamenti in corso sarà possibile valutare la qualità e l'entità degli interventi, nonché i relativi tempi necessari per addivenire alla riapertura del Traforo". Un aggiornamento sulla data di riapertura arriverà nella prima settimana di ottobre. 

Ieri, domenica 24 settembre, il presidente della Regione, Pierluigi Marquis si è incontrato al traforo del Grande con il presidente del Cantone vallese. Entrambi hanno auspicato "che i lavori siano avviati quanto prima al fine di assicurare il collegamento internazionale". Al momento veicoli leggeri e autobus possono transitare attraverso il Colle del Gran San Bernardo. "Fino al 15 ottobre sarà possibile transitare ma alla prima nevicata il collegamento verrebbe interrotto pregiudicando il traffico internazionale" ha spiegato nella conferenza stampa di Giunta Marquis ricordando i danni causati dalla chiusura all'economia valdostana. 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Altro
Altro, Sport

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte