Valpelline, donato un defibrillatore dalla famiglia di Lucia Chenal

Il defibrillatore sarà posizionato all’esterno della farmacia di Valpelline (che si trova proprio sulla strada regionale e quindi facilmente raggiungibile) in una apposita teca.
Lucia Chenal con Alberto Tomba
Altro

La farmacia comunale di Valpelline sarà dotata di un defibrillatore semiautomatico. A donarlo è stata la famiglia di Lucia Chenal, per quasi vent’anni una volontaria dell’associazione dei Volontari del Soccorso della Valpelline e fino all’ultimo membro del consiglio direttivo dell’associazione.

Anche il marito Piero Petey e la figlia Patrizia sono molto attivi nell’Associazione e a poco meno di un anno dalla scomparsa di Lucia hanno deciso di donare un defibrillatore semiautomatico all’Associazione che sarà posizionato all’esterno della farmacia di Valpelline (che si trova proprio sulla strada regionale e quindi facilmente raggiungibile) in una apposita teca (donata dalla farmacia) idonea a tenere l’apparecchio riscaldato e pronto all’uso.

Martedì sera, grazie alla collaborazione del gruppo IRC (Italian Resuscitation Council), sarà organizzato un corso aperto alla popolazione per formare 20/25 persone sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare e sull’uso dell’apparecchio. L'obiettivo dell'iniziativa è di avere sul territorio il maggior numero di persone abilitate e preparate all’uso dell’apparecchio elettromedicale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Altro, I lettori di Aostasera