A Cogne, Saint-Nicolas e Valpelline è tempo di désarpa

È arrivato anche quest'anno il momento della désarpa in Valle d'Aosta. Questo fine settimana è il turno di Saint-Nicolas, Cogne e Valpelline per vedere le mandrie scendere dalle montagne e celebrare l’allevamento tradizionale e i prodotti degli alpeggi con mercatini, aperitivi e degustazioni.
La désarpa (foto d'archivio)

La fine della stagione estiva è segnata, in Valle d’Aosta, da un avvenimento tradizionale molto sentito dalla popolazione locale: la désarpa. Dopo una lunga estate vissuta negli alpeggi di alta montagna, le mucche fanno ritorno alle loro stalle di fondo valle, spesso sfilando nei villaggi. In questa occasione, molti comuni organizzano mercatini ed eventi gastronomici per valorizzare i prodotti della monticatura in alpeggio.

La désarpa ha inizio oggi, venerdì primo ottobre, con un assaggio dei prodotti degli alpeggi, prima dell’arrivo delle mandrie. A Boniface d’Avise, alle 18, ci sarà una degustazione di prodotti tipici provenienti dall’alpeggio Fra’, con visita al castello della famiglia d’Avise, fondatrice degli alpeggi di Vertosan.  Si potrà assistere alla discesa delle mandrie del Vallone di Vertosan sabato 2, a partire dalle 9 del mattino. Le mucche attraverseranno i villaggi di Vens e Vedun per poi arrivare a Saint-Nicolas alle 10. Nel capoluogo la festa continua con un mercatino di prodotti tipici locali, il pranzo della pro loco e un pomeriggio a suon di musica. Infine, alle 18 presso il bar Chalet di Runaz, ci sarà un aperitivo con degustazione del pan ner, preparato negli antichi forni dei villaggi di Persod, Runaz e Cerellaz.

Nel paese di Cogne la discesa delle mandrie dagli alpeggi non si chiama désarpa, bensì la Devétéya nel patouà locale. Nonostante il diverso appellativo però, la sostanza rimane la stessa: sabato 2 ottobre tutto il paese si riunisce per salutare la sfilata delle mucche degli alpeggi locali. In questa occasione, sia sabato che domenica, sarà possibile degustare, a pranzo e a cena, i menù tematici “Les Saveurs du Blé et de l’Alpage” ideati per l’occasione da alcuni ristoranti ai piedi del Gran Paradiso. Protagonisti i prodotti d’alpeggio e da forno della tradizione, come il pan ner e il Mécoulin, tipico pane dolce, versione valdostana del classico panettone.

Infine, sempre sabato 2 ottobre, anche tra Gignod e Valpelline ci sarà la discesa dagli alpeggi. Le mandrie scenderanno attraversando il centro di Gignod tra le 17 e le 18 fino ad arrivare alle stalle nel paese di Valpelline, dove è stato organizzato un aperitivo in piazza a partire dalle 18.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.