Al Vecchio Ristoro due serate per la promozione di gastronomia ed enologia locali

Giovedì 10 novembre e giovedì 24 novembre gli under 35 potranno degustare due distinti menù da quattro portate abbinati a vini di produttori locali.
Le proposte del “Vecchio ristoro”

Il Vecchio Ristoro strizza l’occhio ai giovani con due serate tra buon cibo e ottimo accompagnamento vinicolo loro dedicate a prezzo speciale. Giovedì 10 novembre e giovedì 24 novembre i valdostani under 35 avranno occasione di testare due distinti menù composti da un antipasto, un primo e un secondo piatto e, ad anticipare il conclusivo dessert, una degustazione di formaggi a cura di Stefano Lunardi dell’”Antica latteria Erbavoglio”; ad allietare e valorizzare le singole portate sarà inoltre l’abbinamento di vini al calice studiato dai 5 giovani produttori provenienti sia da cantine di spicco sia da aziende emergenti, personalmente presenti all’evento per presentare e spiegare al pubblico i propri prodotti.

Le proposte del “Vecchio ristoro”
Le proposte del Vecchio Ristoro

Il progetto mira a porre le basi per una solida e duratura collaborazione tra le piccole realtà del territorio focalizzandosi sulle peculiarità nostrane attraverso cene tematizzate e calibrate proprio sulle esigenze della new generation. Lo chef Filippo Oggioni e il maître Paolo Bariani, proprietari del Vecchio Ristoro, hanno riscontrato con piacere un grande entusiasmo e una grande voglia di mettersi in gioco da parte dei diversi operatori del settore food and beverage interpellati.

Il maître Paolo Bariani
Lo Chef Oggioni

I due menù affiancheranno le proposte classiche del ristorante a nuovi piatti tipici della stagione autunnale. Più nello specifico, giovedì 10 novembre avrà luogo la prima cena a base di un antipasto di capesante, cavolfiore, dragoncello e mandorla amara, seguito da uno dei piatti firma dello chef – il riso affumicato, gessato di pecora e limone – e da un piccione BBQ, cognac, cavolo nero e mela Renetta, portate concluse dalla selezione di formaggi e da un infuso con verbena, arancia e pepe di timut; i vini saranno proposti dalle aziende “Ermes Pavese”, “Cave Gargantua”, “Le Clocher”, “La Toula” e “Mai Domi”.

Giovedì 24 novembre, invece, dopo l’insalata di rapa rossa, pompelmo, rafano e gelato alla cipolla rossa e il riso con burro bruciato, cedro e robiola di capra, sarà la volta di una succosa selvaggina da piuma con zucca e cacao seguita da un biancomangiare al latte di pecora dolce e salato; quanto all’offerta enologica, saranno coinvolti i produttori della “Cave Mont Blanc”, di “Vintage”, di “Tanteun e Marietta”, di “Mathieu Betemps” e di “Chateau Vieux”.

L’esclusività degli eventi pensati dal Vecchio Ristoro – primi di un ciclo di appuntamenti che si protrarrà a decorrere dai primi mesi dell’anno venturo – è garantita non soltanto dal prestigio del ristorante una Stella Michelin bensì anche dal numero di posti prenotabili, circa 12 per ciascuna serata.

Le proposte del “Vecchio ristoro”
Le proposte del Vecchio Ristoro

Per informazioni e prenotazioni

Ristorante Vecchio Ristoro

Via Tourneuve 4, Aosta

Telefono: 016533238

Email: info@ristorantevecchioristoro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte