Presentazioni, conferenze, musica, teatro e libri usati: torna a Issogne Château livres

Il festival del libro, in programma tra venerdì 23 e domenica 25 giugno, proporrà quest’anno al pubblico diverse novità tra cui l’iniziativa della biblioteca “Se acquisti un libro ci regali un libro”.
Château livres Issogne

Amanti della letteratura e appassionati di lettura avranno più di un’occasione di soddisfare la propria sete di libri e romanzi durante Château livres, il festival del libro di Issogne quest’anno giunto alla sua terza edizione. Organizzata dall’associazione Luci e da Edizioni Pedrini sotto proposta dalla biblioteca comunale e con il patrocinio del Comune, tra venerdì 23 e domenica 25 giugno la rassegna alternerà presentazioni letterarie e conferenze a tema, musica e teatro.

Non mancheranno, all’interno della Sala scuderie di Piazza La Place, succose novità tra cui l’iniziativa della biblioteca “Se acquisti un libro ci regali un libro”: dalle 10,30 alle 18,00 presso l’apposito stand, gli interessati potranno comperare tramite contributo volontario libri dismessi altrimenti destinati al macero ma ancora in buone condizioni raccogliendo fondi per nuovi volumi. Irrinunciabile anche il mercatino del libro con esposizione e vendita di libri usati e d’antiquariato, allestito nel centro del paese ugualmente dalle 10,30 alle 18,00.

La tre giorni di Château livres esordirà con l’apertura ufficiale e l’illustrazione del denso programma di eventi prevista alle 20,45 di venerdì 23 giugno. Conclusi i consueti saluti istituzionali, alle 21,00 la giornalista Ezia Bovo racconterà in anteprima ai presenti “Ibleto di Challant il Capitano” di Piero Venesia, opera di grande valore storico da anni non più in commercio ma in ristampa dal prossimo luglio.

Sabato 24 giugno gli appuntamenti di Château livres cominceranno alle 16,30 con la conferenza “Storia dell’arte in Valle d’Aosta: affreschi nel Castello di Issogne” curata da Patrik Perret per poi proseguire alle 17,00 con la prima parte della conferenza “Viaggiatori nel tempo: libri della Edizioni Pedrini 1951-2023”; mentre alle 17,30 Chantal Vuillermoz presenterà il libro edito da Musumeci editore “Alla montagna debbo ritornare. Donna Matilde Serao, villeggiante in Valle d’Aosta nell’estate 1892”, alle 21,00 Laura Decanale Bertoni esporrà “Crociate, templari, reliquie: Valle d’Aosta e Canavese senza confini”. Doppio evento parallelo alle 18,00, dove oltre all’intervento musicale del clarinetto di Fabrizio Cena e del fagotto di Alberto Fornero, ambedue provenienti dalla Banda musicale Città di Ivrea, allieteranno la serata l’esibizione del gruppo teatrale “Voci nel frutteto: macedonie d’arte” con lo spettacolo “Voci dal passato” e la presentazione del romanzo “Istantanea nell’ombra” di Danilo Alberto.

Château livres volgerà al termine domenica 25 giugno con una giornata ricca di iniziative: ad affiancare la conferenza“Bianca Maria di Challant, una vicenda storica da riscrivere” di Marianna Giglio Tos fissata alle 16,00 e l’incontro della mezz’ora successiva con Guido Cossard che discuterà con il pubblico del suo libro “Guerre e guerrieri: gli alabardieri” edito da Sprea, sarà alle 17,00 la seconda parte di “Viaggiatori nel tempo” con la partecipazione di Luciana Banchelli. Dopo Pier Franco Quaglieni, direttore del Centro studi Pannunzio di Torino che alle 17,30 racconterà del suo “Diario italiano”, alle 18,00 Ezia Bovo parlerà de “Una partita a scacchi” di Giuseppe Giacosa e, con la partecipazione di una delegazione del gruppo storico di Issogne, de “Des enfants autour du Château”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte