Roberta Marasco ad Aosta con l’incontro “Speciale amore”

Giovedì 15 dicembre al Teatro Giacosa, dalle 09.50 alle 11.30, Roberta Marasco dialogherà con Romaine Pernettaz della libreria BrivioDue e con Alice Sartore membro di Arcigay VdA durante l'incontro “Speciale amore. Come raccontarlo e viverlo liberamente”, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado, ma aperto al pubblico.
Roberta Marasco Speciale Amore

La scrittrice Roberta Marasco arriva ad Aosta con l’evento “Speciale amore. Come raccontarlo e viverlo liberamente”. Giovedì 15 dicembre al Teatro Giacosa, dalle 09.50 alle 11.30, l’autrice di libri per ragazzi dialogherà con Romaine Pernettaz della libreria BrivioDue e con Alice Sartore giovane attivista transfemminista e membro dell’associazione Arcigay Valle d’Aosta. L’appuntamento è stato organizzato per le classi degli istituti secondari di secondo grado, ma è aperto anche alla cittadinanza. Nel tempo di due “moduli” scolastici le tre donne dialogheranno direttamente con gli studenti e le studentesse con l’obiettivo di costruire uno scambio aperto, inclusivo e senza tabù.

Roberta Marasco è nata a Milano e vive e lavora in Spagna, vicino a Barcellona. È traduttrice, autrice e ghost-writer. Ha scritto due romanzi per adulti, “Le regole del tè e dell’amore” e “Lezioni di disegno”, e due romanzi per ragazzi, “Fazzoletti rossi” (in cui si affronta il tema delle mestruazioni), e “Speciale Elsa” (che racconta l’amore fra due ragazze). Ha curato i testi di “Quello che le donne dicono”, presentato da Fiorella Mannoia. I suoi romanzi sono stati tradotti in Polonia, Germania, Bulgaria e Olanda. Con il blog Rosapercaso si occupa di questioni di genere e di femminismo. Durante gli incontri con le scuole (gli ultimi sono stati a Barcellona, a Milano, ad Albano Terme e online con gli studenti di una scuola di italiano in Brasile) ha affrontato tematiche di genere, di scrittura creativa, di educazione al consenso, oltre a parlare di mestruazioni e di amore. “Speciale Elsa” è stato presentato di recente, a Pienza, da Natascia Maesi, neopresidente di Arcigay e all’epoca responsabile delle politiche di genere e di formazione, nell’ambito del progetto Ready.

Il Centro donne contro la violenza e l’Arcigay Valle d’Aosta Queer VdA nei propri statuti esprimono chiaramente tra i loro obiettivi una finalità educativa e divulgativa rivolta alle diverse fasce di età. Le associazioni concretizzano questo scopo attraverso l’organizzazione di incontri culturali con la popolazione, mirati a decostruire stereotipi e pregiudizi. Questi incontri si basano sulla costruzione di un dialogo costruttivo per prevenire ed evitare discriminazioni e violenze.

L’evento è organizzato da Arcigay Queer VdA e dal Centro Donne Contro la Violenza, grazie al patrocinio del comune di Aosta. Le classi interessate possono inviare una mail di prenotazione ad aosta@arcigay.it indicando il numero di persone partecipanti.

Per informazioni: Romaine Pernettaz 3466286717 || Alice Sartore 3469490506

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte