Le ex poste di Brusson alla ricerca di un nuovo proprietario

L’immobile di proprietà comunale sito all’interno del plesso commerciale “Residence Eden” sarà battuto all’asta nella mattinata di mercoledì 14 dicembre con prezzo base di 84 mila e 600 euro.
Poco movimento in paese a Brusson Parecchie le macchine che scendevano
Comuni

Dopo anni di inutilizzo, abbandono e tentativi di vendita andati a vuoto, le ex poste di Brusson passeranno dalle mani del Comune a quelle di un nuovo e auspicato proprietario. L’immobile sito all’interno del plesso commerciale “Residence Eden” in Rue Trois Villages, infatti, sarà battuto all’asta durante la seduta pubblica organizzata, nella mattinata di mercoledì 14 dicembre, all’interno della sala consiliare del municipio con prezzo base di 84 mila e 600 euro.

Il “Residence Eden”

Edificato attorno ai primi anni del Novecento e inizialmente e sino circa agli Anni 80 adibito ad albergo con ristorante, il “Residence Eden” viene a seguito sottoposto a ristrutturazione e trasformato in semplice abitazione associata a locale commerciale rispettivamente nel giugno del 1980.

Come spiega il documento di cessione, a oggi la costruzione si compone di sei piani comprendenti due locali commerciali all’interno del corpo principale del fabbricato nonché di un locale arredato come bar e di alcune autorimesse interrate accostate all’ampia area parcheggio a essa antistante. Esso, peraltro, “comprende quindici unità a uso residenziale ed è posto lungo la strada centrale che attraversa il capoluogo di Brusson, sede dove sono dislocati farmacia, bar, ristoranti, alberghi, banche, poste, municipio, ufficio turistico, carabinieri e assistenza medica”.

Lo stato dell’arte dell’edificio

A oggi, le ex poste comunali di Brusson versano complessivamente in buone condizioni e sono opportunamente dotate di impianto di riscaldamento centralizzato, allacciamento ad acquedotto e fognatura e collegamenti all’energia elettrica. Site al piano terra del “Residence Eden”, esse “sono accessibili attraverso la corte comune condominiale posta allo stesso livello del bar oppure tramite una scala esterna direttamente dalla strada” nonché “composte da una ampia entrata della superficie di quasi 12 metri quadrati ricavata nel vecchio porticato con chiusura in vetrate e serramenti in legno”. Il vero e proprio alloggio si presenta grande circa 40 metri quadri, arricchito da un porticato coperto posto a nord-ovest della superficie di circa 10 metri quadrati.

“L’immobile, che con il tempo ha variato finalità e tratti commerciali, è adibito attualmente ad archivio comunale ma può essere convertito a qualsivoglia tipologia di attività, ufficio o dimora in affitto o vendita in base alla superficie disponibile – spiega il sindaco di Brusson Danilo Grivon -. Si tratta di una struttura ben visibile entrando in paese ma altresì di un bene né funzionale né strategico per l’amministrazione che perciò, sperando in risultati di asta migliori rispetto ai precedenti, vorremmo poter cedere per destinare a nuovo scopo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Comuni
Comuni

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte