Allerta ghiacciaio di Planpincieux, avviata l’evacuazione della Val Ferret

Scattata questa mattina l'evacuazione di una trentina abitazioni che si trovano nella parte bassa della Val Ferret oltre al divieto di transito lungo la strada comunale della vallata.
Ghiacciaio Planpincieux
Cronaca

Il ghiacciaio di Planpincieux torna a fare paura. Dopo un confronto con i tecnici, ieri in tarda serata il sindaco di Courmayeur ha disposto l’evacuazione dalle 6 alle 11 di oggi, giovedì 6 agosto, di una trentina di abitazioni che si trovano nella parte bassa della Val Ferret, oltre al divieto di transito lungo la strada comunale della vallata.

A preoccupare è una nuova frattura alta che coinvolge circa 500.000 metri cubi di materiale, che rischia di crollare. Le zone a rischio sono state nuovamente tracciate, in particolare è stata identificata una zona rossa, che potrebbe essere coinvolta dal crollo e una zona gialla, sulla quale si abbatterebbe invece la nube aerosol. L’allarme è scattato a seguito dei  “trend anomali di temperature“,  rilevati in questi giorni, con un nuovo rialzo atteso oggi, giovedì 6 agosto.

La “situazione di rischio” – come indicato dall’ordinanza – “avrà una durata ridotta stimata in almeno tre giorni“. Le persone che si trovano fuori dalle zone rosse e gialle possono scegliere di restare in Val Ferret “se ritengono di essere autonomi (anche rispetto alle scorte alimentari) per il periodo di almeno tre giorni”.

Secondo le prime stime sono una settantina i residenti e turisti coinvolti nell’evacuazione, seguita dai carabinieri, dalla guardia di finanza, dalla protezione civile, forestale, dai vigili del fuoco e dal personale del Comune di Courmayeur. In prima battuta verranno accolti al Forum di Dolonne, per chi non avesse un alloggio alternativo sono allo studio, da parte della Croce Rossa e dall’Amministrazione comunale, soluzioni alternative.

ghiacciaio planpincieux planimetria nuova emergenza b
ghiacciaio planpincieux planimetria nuova emergenza b

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca