Appalti pubblici, operazione dei Carabinieri: 4 arresti

Una sessantina di militari ha eseguito otto misure cautelari nei confronti di un ex tecnico comunale di Valtournenche, Fabio Chiavazza, di tre imprenditori e quattro liberi professionisti. Maggiori dettagli in mattinata.
Arma dei Carabinieri Aosta
Cronaca

Una sessantina di Carabinieri della Compagnia di Saint-Vincent/Châtillon ha eseguito, nelle prime ore del mattino di oggi, martedì 20 novembre, otto misure cautelari per corruzione, concussione, abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Quattro sono arresti: in cella è finito il responsabile, dal 2016 e fino ai primi mesi di quest’anno, dell’ufficio tecnico del comune di Valtournenche, Fabio Chiavazza, mentre ai “domiciliari” gli imprenditori Loreno Maurizio Osvaldo Vuillermin, 68 anni, residente a Challand-Saint-Victor; Ivan Vuillermin, 44 anni, residente a Challand-Saint-Victor; e Renza Dondeynaz, 64 anni, residente a Challand-Saint-Victor.

Le misure cautelari (obbligo di dimora e di firma alla polizia giudiziaria) sono scattate per i liberi professionisti Corrado Trasino, 54 anni, di Saint-Christophe; Stefano Rossi, 54 anni, diPiacenza; Rosario Andrea Benincasa di Caravacio, 51, di Torino e Adriano Rosario Passalenti, 43 anni, du Saint-Nicolas (funzionario Anas).

L’attività investigativa, coordinata dal pm Luca Ceccanti della Procura della Repubblica di Aosta, come si legge in una nota del Gruppo Carabinieri, “ha consentito di riscontrare una rodata attività criminale nella gestione e nell’affidamento di appalti pubblici”. Parallelamente ai fermi, sono state eseguite anche varie perquisizioni. Tra queste, anche una per l’ex Sindaca Deborah Camaschellache non risulta però indagata.

Maggiori dettagli verranno resi noti in mattinata, in una conferenza stampa convocata al Comando Gruppo Carabinieri.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca