Arrestato al Traforo del Gran San Bernardo avvocato algerino attivista dei diritti umani

L'avvocato algerino, attivista per i diritti umani, Rachid Mesli, è stato arrestato mercoeldì pomeriggio dalla polizia italiana al traforo del Gran San Bernardo, in esecuzione di un mandato di cattura internazionale.
Carcere Brissogne
Cronaca

L’avvocato algerino, attivista per i diritti umani, Rachid Mesli, è stato arrestato mercoeldì pomeriggio dalla polizia italiana al traforo del Gran San Bernardo, in esecuzione di un mandato di cattura internazionale. Mesli è ricercato dalle autorità di Algeri per terrorismo. L’uomo si trova ora rinchiuso nel Carcere di Brissogne in attesa della decisione della Corte d’Appello di Torino che dovrà pronunciarsi sulla richiesta di estradizione.

Del caso di Mesli si è interessata Amnesty International.  Mesli è un avvocato che ha difeso per anni i diritti dei carcercati islamici, vittime di tortura. Condannato a tre anni di prigione nel 1996 dalle autorità algerine ha ottenuto nel 2000 lo status di rifugiato politico in Svizzera dove ha fondato a Ginevra l’Ong Alkarama.  

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca