Banda dei videopoker in Alta Valle, arrestati tutti i componenti

Tra il 18 novembre e due giorni fa si sono concluse le indagini dei Carabinieri della Valle d'Aosta. In arresto ai domiciliari altre tre persone: Paul Istrate di 20 anni, Eugen Ariton di 22 e Virginel Calin di 32.
Cronaca

"Con l’arresto, avvenuto due giorni fa, di altre tre persone dovrebbero essere definitivamente cessate le attività della banda di rapinatori di videopoker, operante in Alta Valle". Il tenente colonello Cesare Lenti ha reso noto così la conclusione delle operazioni di indagine sui furti con scasso alle macchinette del bar della stazione di Pré-Saint-Didier e al Petit Bar di Morgex.

Ai domiciliari sono finiti Paul Istrate di 20 anni, Eugen Ariton di 22 e Virginel Calin di 32, tutti di nazionalità rumena, ma residenti ad Aosta. "Dopo l’ultimo furto – racconta Lenti – erano state fermate sette persone". "Servendoci del confronto sulle immagini catturate dai sistemi di sicurezza della zona – continua – avevamo riconosciuto e arrestato i primi due componenti".

Questi, Ionut Lupu e Alin Meran, erano stati condotti in carcere e sono da poco in libertà: "non ci sono più ragioni per la custodia cautelare – spiega Lenti – e inoltre, negli interrogatori, hanno dimostrato di voler collaborare".

A tradire gli altri tre sono stati i tabulati telefonici, che avrebbero fornito le prove della loro presenza sui luoghi del reato e della loro connessione con Lupu e Meran. La refurtiva, recuperata solo in parte, ammontava intorno ai mille e 300 euro: "Il grosso del danno – afferma Lenti – viene più che altro dal danneggiamento delle macchinette".

"Si tratta perlopiù di ragazzi che vivono con i loro genitori – conclude Lenti – che hanno speso questo denaro come se fosse una paghetta, tra discoteca e stadio".
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte