Caso Morandini: convalidato il fermo per i tre romeni indagati

Per Radu Gal è scattata anche la misura cautelare in carcere, perché la sua presenza sulla scena del crimine è stata confermata dalle analisi del Dna svolte dal Ris sulle tracce di sangue ritrovate quasi miracolosamente nell'abitazione dello scultore.
I tre sospettati dell'omicidio di Paolo Morandini
Cronaca

Procede l’iter giudiziario nei confronti dei tre romeni indagati per l’omicidio di Paolo Morandini. Come previsto, è arrivata ieri da parte del Giudice per le indagini preliminari di Roma la convalida del fermo per Radu Gal, 25 anni, Puiu Pitica, 45 anni e Eugen Sascau, 20 anni.

Per Gal è scattata anche la misura cautelare in carcere, che dovrà essere convalidata dal gip di Aosta, perché la sua presenza sulla scena del crimine è stata confermata dalle analisi del Dna svolte dal Ris sulle tracce di sangue ritrovate quasi miracolosamente nell’abitazione dello scultore.

Pitica e Sascau, nei confronti dei quali non è stata emessa nessuna misura cautelare, restano comunque in carcere per la rapina compiuta ad Ostia l’11 maggio scorso: sono indagati per concorso in omicidio.I tre potrebbero essere presto trasferiti nel carcere di Brissogne.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte