Cinghiali radioattivi, Arpa avvia monitoraggio su animali selvatici

"In Valle d'Aosta da anni viene condotto un monitoraggio serrato su matrici ambientali e alimentari" ha ricordato Zublena "e non sono mai emerse situazioni con rilevanza radioprotezionistica".
Cronaca

Dopo la scoperta di una concentrazione di Cesio 137 nei cinghiali della Valsesia anche la Valle d’Aosta, attraverso l’Arpa, avvierà una serie di controlli su un campione di animali selvatici. A darne notizia è stata l’Assessore regionale all’Ambiente, Manuela Zublena oggi nella consueta conferenza stampa di Giunta regionale.

"In Valle d’Aosta da anni – ha ricordato Zublena –  viene condotto un monitoraggio serrato su matrici ambientali e alimentari, come fieni, erba, muschi, latte e miele. C’è un quadro molto ampio e dettagliato su tutta la Regione e tutti i dati sono pubblicati nel sito di Arpa ma da quello che abbiamo potuto vedere questi valori, misurati in questi anni, non hanno mai avuto una rilevanza radioprotezionistica,. E’ comunque bene tenere sotto controllo l’evoluzione della situazione."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca