Donatello Trevisan morto per un malore nella notte

44 anni, era conosciuto in città per l'impegno in politica e nel volontariato. Già consigliere comunale e presidente del Comitato Valle d'Aosta della Croce Rossa, era stato anche collaboratore di figure istituzionali della Regione.
Donatello Trevisan
Cronaca

Dopo quello del tatuatore Enrico Gambini, al risveglio di oggi, sabato 20 ottobre, Aosta si trova confrontata ad un altro lutto. Nella notte si è spento, a seguito di un malore, Donatello Trevisan, 44 anni, conosciuto in città per l’impegno in politica e nel mondo del volontariato.

Dipendente di Finaosta, Trevisan era stato consigliere comunale all’Hôtel de Ville nel 2010. Qualche anno prima, dal 2003 al 2006, invece, aveva svolto le funzioni di commissario regionale, poi di presidente del Comitato Valle d’Aosta della Croce Rossa Italiana. Nell’ambito dell’associazionismo, storica era poi la sua appartenenza al pianeta dello scoutismo.

Diverse anche le esperienze in qualità di collaboratore di figure istituzionali della Regione. Dal 2006 al 2008 era stato Segretario particolare dell’allora presidente del Consiglio Ego Perron, mentre nel 2017 aveva assunto lo stesso incarico, ma al fianco del presidente della Regione Pierluigi Marquis.

Fratello di Tiziano, presidente dell’Ordine dei giornalisti, Donatello Trevisan lascia la moglie Claudia e due figli. Il funerale è fissato per lunedì, alle ore 14.30, alla Parrocchia di Saint Martin.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca