Dopo dieci giorni rientra a casa, a Verrayes, l’imprenditore Pietro Lombard

L'uomo ora è ricoverato all'ospedale regionale per accertamenti. Ai carabinieri ha raccontato di essere uscito di casa, di aver preso l'autostrada a Nus, poi di essersi fermato a fare benzina a Châtillon e infine di essersi diretto verso Milano.
Pietro Lombard
Cronaca

E’ tornato a casa verso le 7 di questa mattina, giovedì 10 aprile, Pietro Lombard, 70 anni di Verrayes, scomparso da martedì 1 aprile. L’uomo ora è ricoverato all’ospedale regionale per accertamenti. L’imprenditore ha raccontato ai carabinieri di essere uscito di casa, di aver preso l’autostrada a Nus, poi di essersi fermato a fare benzina a Châtillon e infine di essersi diretto verso Milano. Una volta uscito alla barriera di Milano, avrebbe girovagato per la zona. Infatti, Lombard non era del tutto lucido, e non ha saputo ancora dire con esattezza quanti giorni sarebbe rimasto a Milano, prima di dirigersi verso Colgorate, dove sarebbe stato visto domenica scorsa. Poi, avrebbe ripreso l’auto e si sarebbe diretto verso il Monferrato.

Martedì, in giornata, probabilmente, ha fatto ritorno in Valle. Avrebbe girovagato nella zona di Pontey, dove ha sede la sua azienda. Poi, questa mattina il ritorno a casa. Nelle prime ore, si temeva una disgrazia, e duecento uomini hanno battuto ogni angolo della Valle. Poi, la conferma che l’imprenditore era uscito alla barriera di Milano e che era solo in macchina. Poi, più nulla fino alla segnalazione arrivata domenica scorsa e alla ricomparsa di oggi di Pietro Lombard. Ora, l’uomo dovrà spiegare il perché del suo allontanamento, anche se si pensa che sia dovuto a motivi personali.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca