Enorme masso piomba su strada comunale a Donnas, nessuna persona coinvolta

Un forte boato ha svegliato molte famiglie a Donnas, la scorsa notte, intorno alle 3.30. A provocarlo è stato il distacco di un enorme masso roccioso, stimato in 800 metri cubi di volume, in frazione Prelle.
il masso staccatosi in Frazione Prelle a Donnas
Cronaca

Un forte boato ha svegliato molte famiglie a Donnas, la scorsa notte, intorno alle 3.30. A provocarlo è stato il distacco di un enorme masso roccioso – stimato in 800 metri cubi di volume – che si è staccato dalla parete che costeggia la strada comunale in frazione Prelle, accanto alle vigne, sfiorando la piccola cappella di Pedeles. La caduta ha provato la rottura dei tubi dell’acquedotto e una frana, di 1500 metri cubi volume, che ha invaso la strada. La frazione, ora isolata, è abitata da tre persone che sono state fatte scendere a piedi lungo un sentiero.

Sul posto sono intervenuti il Corpo forestale Valdostano e i Vigili del Fuoco. Non ci sono persone coinvolte. La strada rimane chiusa al traffico per permettere la demolizione e la rimozione del masso e il disgaggio del materiale ancora pericolante.

"La situazione è sotto controllo, non c'è il pericolo di ulteriori crolli – spiega il sindaco di Donnas, Amedeo Follioley – c'è già una squadra al lavoro per la bonifica della zona: sarà difficile che si possa ripristinare l'acqua in giornata ma faremo comunque il possibile". Per fortuna, oltre al danno all'acquedotto e alla strada, nessuno si è fatto male. "Grazie a Dio il crollo è avvenuto in quella zona, e di notte, dove non transita praticamente nessuno se non gli abitanti delle frazione. Possiamo ritenerci molto fortunati". 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca