“Finta invalida” per la Finanza, è cieca al 100% per il Tribunale

Anna Giovanna Pinto, 68 anni di Charvensod, è stata assolta dall’accusa di truffa perché il fatto non sussiste. Accuse infondate: la perizia medico-legale, ha evidenziato che la donna è effettivamente non vedente.
Il tribunale di Aosta
Cronaca

“Assolta perché il fatto non sussiste”.  Il gup di Aosta, Maurizio D’Abrusco, ha assolto Anna Giovanna Pinto, di 68 anni, di Charvensod, dall’accusa di truffa. Infatti, la donna era stata denunciata perché secondo la guardia di finanza di Aosta si fingeva cieca per prendere la pensione di invalidità.
Accuse infondate, infatti, la perizia medico-legale, svolta dal professor David Ciacci di Torino, ha evidenziato che la donna è effettivamente cieca al 100%.
L’imputata, difesa dall’avvocato Laura Mangosio, era stata filmata mentre faceva la spesa o sbrigava i lavori domestici. La donna, in casa propria, è in grado di muoversi in autonomia, mentre per uscire è sempre accompagnata da qualcuno. Le accuse sono state tutte smontate e la donna è stata assolta.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte