Hanno tra i 21 e i 26 anni gli autori della rapina alla tabaccheria di Sarre

Marius Pohrib, 21enne, romeno residente nel capoluogo, ha confessato agli investigatori il fatto indicando agli stessi anche i suoi complici: Fatmir Fiku, albanese di 26 anni e Hari, anch'egli 26enne di nazionalità rumena, in corso di identificazione.
Fatmir Fiku
Cronaca

Sono due romeni e un albanese gli uomini che il 12 gennaio scorso hanno rapinato la tabaccheria di frazione Saint Maurice a Sarre. Marius Pohrib, 21enne, residente nel capoluogo, ha confessato agli investigatori il fatto indicando agli stessi anche i suoi complici: Fatmir Fiku, albanese di 26 anni e Hari, anch’egli 26enne di nazionalità romena, in corso di identificazione. Entrambi sono riusciti a fuggire, facendo perdere le proprie tracce.

"Fin dalle prime ore di ieri, al termine di articolate indagini – spiega una nota della Questura –  gli agenti della sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile hanno effettuato alcune perquisizioni domiciliari a carico di pluripregiudicati rumeni, rinvenendo nell’abitazione nonché nell’autovettura di uno di questi, oggetti provenienti dalla rapina quali accendini, stecche di sigarette e soprattutto l’arma utilizzata (giocattolo a pallini ma priva del prescritto tappo rosso)."
La refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario ed il soggetto è stato quindi denunciato a piede libero alla locale Autorità Giudiziaria.

La rapina era stata commessa il 12 gennaio scorso intorno alle 20. Tre uomini incappucciati si erano introdotti nel negozio e avevano costretto la commessa Stefania Lettry, di 54 anni, in quel momento sola, a consegnare loro il contenuto della cassa: 3000 euro. Dopo aver legato ed imbavagliato la commessa, i tre erano fuggiti. L’allarme era stato dato dalla barista del locale a fianco.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca