I carabinieri arrestano un uomo ricercato nell’ambito dell’operazione “Bellavista 2”

Mohamed Houti, cittadino marocchino. L’uomo, 33anni, era ricercato dal Ros di Trento. Lo scorso mese di febbraio, l’operazione "Bellavista 2" aveva portato all’arresto di 39 persone, con l’accusa di associazione a delinquere dedita al traffico di droga
Cronaca

I carabinieri del Nor della compagnia di Aosta, nella notte, hanno arrestato, a Sarre, Mohamed Houti, di 33 anni, cittadino marocchino. L’uomo, infatti, era ricercato dal Ros di Trento. L’immigrato, disoccupato, ma in regola con il permesso di soggiorno, era colpito da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Trento, per reati legati alla droga.

Lo scorso messe di febbraio, infatti, l’operazione "Bellavista 2" aveva portato all’arresto di 39 persone, con l’accusa di associazione a delinquere dedita al traffico di sostanze stupefacenti. Due degli indagati, entrambi marocchini, erano stati arrestati anche in Valle d’Aosta. Houti, invece, era riuscito a fuggire. Il 22 febbraio scorso, erano finiti in manette, per spaccio di sostanze stupefacenti: Maryem El Mouhtaj, nata a Casablanca nel 1972, residente a Pontey, e Mohammed Matine, nato a Tangeri nel 1970, residente a Saint-Vincent.

Dalle indagini era emerso che l’immigrato, ricercato ormai da quasi tre mesi, stava cercando di rientrare nel suo appartamento di frazione Maillod, dov’è stato arrestato nella notte.

Secondo il Ros, l'organizzazione importava mensilmente tra i 100 e i 600 chili di hashish e cocaina (parte dei quali destinati al mercato francese), utilizzando auto o camion appositamente predisposti. Il 7 febbraio scorso sono stati sequestrati nel porto spagnolo di Barcellona 75 chili di hashish nascosti nel doppiofondo di una vettura.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte