Cronaca di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 17 Febbraio 2020 19:22

Incidente e fuga, cittadina svizzera fermata con tasso di alcool 6 volte sopra il limite

Aosta - I fatti risalgono alla tarda mattinata di ieri, domenica 16 febbraio, sulla A5, nei pressi del casello di Nus. La conducente, classe 1989, è stata sottoposta all’etilometro che ha evidenziato un tasso “record” pari a circa 3 g/l e rischia fino a due anni di arresto e a 12mila euro di multa.

Il tamponamento, la fuga ed il fermo da parte della Polizia.

I fatti risalgono alla tarda mattinata di ieri, domenica 16 febbraio, quando sulla A5 in direzione Aosta, nei pressi del casello di Nus, un’auto immatricolata in Svizzera ha tamponato un altro veicolo con targa italiana.

Dopo l’urto la conducente – una cittadina svizzera classe 1989 – anziché fermarsi ha proseguito la marcia mentre venivano allertati sia i soccorsi sanitari, sia le Forze dell’Ordine, che con una volante della Sottosezione della Polizia Stradale di Pont Saint Martin, in vigilanza sul tratto, sono riuscite a fermarne la fuga.

La conducente, diretta verso la propria residenza a Friburgo, è stata sottoposta all’etilometro che ha evidenziato un tasso record pari a circa 3 g/l, ovvero circa 6 volte oltre il limite di legge.

Gli occupanti del veicolo tamponato, due ragazzi residenti in Piemonte, sono invece stati condotti all’Ospedale “Parini” di Aosta e hanno riportato lesioni lievi.

La donna è stata denunciata all’Autorità giudiziaria competente per omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza alcolica, con sanzioni che potranno arrivare fino a due anni di arresto e a 12mila euro di multa.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>