Incidente sul lavoro in Val d’Ayas, sei mesi di interdizione per l’impresario

Non potrà esercitare attività imprenditoriale edile per sei mesi Fabrizio Merlet, l'impresario di Ayas indagato per omicidio colposo a seguito della morte dell'artigiano Piero Jaccod, 44 anni, avvenuta lo scorso 25 ottobre in frazione Periasc
Il luogo dell'incidente
Cronaca

Non potrà esercitare attività imprenditoriale edile per sei mesi Fabrizio Merlet, l'impresario di Ayas indagato per omicidio colposo a seguito della morte dell'artigiano Piero Jaccod, 44 anni, avvenuta lo scorso 25 ottobre in frazione Periasc

A stabilirlo è stato il giudice Giuseppe Colazingari a seguito dell'istanza avanzata dai pm Eugenia Menichetti e Carlo Introvigne, sotto l'egida del procuratore capo Paolo Fortuna. 

Jaccod stava lavorando come artigiano alla posa di tubazioni per il collegamento di una stalla alla rete fognaria, quando è stato travolto da una massa di terra e rocce, crollate dai margini dello scavo. I rapporti tra la vittima e l'impresario sono ancora da accertare: al momento è emerso comunque, in base alle indagini, che l'artigiano stava lavorando per conto di Merlet. Un altro addetto era rimasto ferito nel crollo.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte