Incidente sul Monte Bianco: guida valdostana gravemente ferita, cliente morta

La vittima è Giuditta Parisi, 47 anni di Montalcino, compagna della guida alpina di Courmayeur Gianfranco Sappa, ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Ginevra. L'intervento di soccorso è stato condotto dal Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix.
Un soccorritore del Pghm in elicottero (foto FB - Pghm Chamonix).
Cronaca

Una guida valdostana della Società di Courmayeur, Gianfranco Sappa di 60 anni, è gravemente ferita, e la sua compagna,  in cordata con lui, Giuditta Parisi di 47 anni di Montalcino (Siena) è morta, in un incidente accaduto poco prima delle 14 di oggi, giovedì 8 agosto, sull’Aiguille Marbrée, nel massiccio del Monte Bianco. I due sono precipitati, assieme, per circa 150 metri, sul versante francese della montagna.

L’intervento di soccorso è stato condotto dal Peloton de Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix. All’arrivo dei tecnici, per la donna non c’è stato nulla da fare, mentre la guida è stata portata in ospedale a Ginevra (Svizzera).

Secondo i primi riscontri della gendarmeria, a provocare l’incidente è stato un “ancoraggio che si è rotto, una corda che si è staccata”, ma “la causa non è ancora chiara”. Sono comunque esclusi crolli di rocce, sia legati al riscaldamento climatico, sia per effetto del passaggio di altri alpinisti (la via è molto frequentata).

0 risposte

  1. Ma quanti ne stanno morendo quest’anno? E’ impressionante !

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte