La Cape di Saint-Christophe con 8 milioni e 500mila euro si aggiudica l’impero Follioley

L’asta si è svolta questa mattina, martedì 17 novembre, in Tribunale ad Aosta. La società vincitrice ha vinto l’asta, battendo l’ultima offerta per 8 milioni e 500 mila euro.
L'aggiudicazione dell'asta
Cronaca
E’ stata la società Cape di Saint-Christophe, amministrata da Alberto Arditi, ad aggiudicarsi l’asta per l’impero immobiliare dell’ex patron del cemento Giuliano Follioley. L’asta si è svolta questa mattina, martedì 17 novembre, in Tribunale ad Aosta. La società vincitrice ha vinto l’asta, battendo l’ultima offerta per 8 milioni e 500 mila euro. L'area in oggetto (secondo lotto del fallimento di Piemonte Costruzioni srl) comprende alcuni fabbricati, diversi impianti ed una villa nella zona industriale tra i comuni di Issogne e Champdepraz.
Come previsto dalla legge ora ci sono 10 giorni a disposizione per eventuali rilanci prima dell'aggiudicazione definitiva. A contendere alla Cape il lotto è, in primis, la Ivies spa di Pont-Saint-Martin, che fa capo al gruppo Bertino. Già nel luglio scorso la Cape si era aggiudicata la prima asta battuta per 7 milioni di euro. A metà settembre, però la Ivies fa un’altra offerta, superiore della precedente di 700 mila euro. La Cape aveva presentato ricorso contro l’aggiudicazione dell’asta, ricorso però che non era stato accolto dal tribunale di Aosta, che ha fissato l’asta di oggi.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte