La Procura impugna il “no” del Gip all’interdizione del medico accusato di assenteismo

La misura era stata chiesta dal pm Ceccanti a carico di Vilma Tiziana Miodini, medico 56enne, dipendente dell’Usl Valle d’Aosta, sotto indagine per truffa e alterazione del cartellino. Sarà ora il tribunale del riesame di Torino a doversi pronunciare.
Cronaca

La Procura ha impugnato la decisione del Gip del Tribunale di Aosta, Giuseppe Colazingari, di rigettare la misura interdittiva chiesta a carico di Vilma Tiziana Miodini, il medico 56enne sotto inchiesta per truffa e alterazione del cartellino. La decisione del Giudice per le indagini preliminari risale alle scorse settimane ed è stata motivata con la mancanza, pur convenendo sul quadro indiziario dei reati contestati, di esigenze cautelari. Sarà il tribunale del riesame di Torino a doversi ora pronunciare, con una decisione attesa prossimamente.

L’indagine sul medico, dipendente dell’Usl della Valle d’Aosta, coordinata dal pm Luca Ceccanti ed affidata all’aliquota della Polizia della sezione di Polizia giudiziaria presso la Procura, è nata da approfondimenti sulla conduzione delle sue visite relative al rinnovo delle patenti di guida. La dottoressa è stata seguita, fotografata e filmata per oltre un mese, tra aprile e maggio scorsi. Gli inquirenti si sono così resi conto che, nell’orario della “pausa pranzo”, si recava a casa senza “stimbrare”, risultando così al lavoro.

Da quei servizi è emerso un numero rilevante di ore trascorso a casa dalla professionista, apparendo formalmente in ufficio, elemento che ha fatto scattare le contestazioni penali, con la richiesta cautelare di interdizione dai pubblici uffici. Lo scorso 18 luglio, nell’ambito del filone d’indagini relativo alle visite, ancora in corso, erano anche stati perquisiti i luoghi di lavoro (Aosta e vari ambulatori della “plaine”) e l’abitazione del medico, con il prelievo di documentazione in via di analisi.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca