La Valle d’Aosta partecipa alle commemorazioni. Il 6 aprile una delegazione a Lucoli

Il gruppo di valdostani, composto da un dipendente della Direzione Protezione civile e da rappresentanti delle associazioni di volontariato di Protezione civile, ritornerà a Lucoli, il paese dove la nostra regione era stata inviata a prestare soccorso.
Il campo allestito a Lucoli
Cronaca

Sarà presente anche una delegazione valdostana alle commemorazione del 6 aprile prossimo per il primo anno dal terremoto che devastò l’Abruzzo. Il gruppo di valdostani composto da un dipendente della Direzione Protezione civile e da rappresentanti delle associazioni di volontariato di Protezione civile ritornerà a Lucoli, il paese dove la nostra regione era stata inviata a prestare soccorso. L’invito alle commemorazioni è arrivato direttamente dal Sindaco di Luconi, Luciano Giannone che ha sottolineato il "rapporto di amicizia e di collaborazione instauratosi con la Regione Valle d’Aosta".

«Un anno fa, erano oltre 500, più della metà della popolazione residente, i Lucolani che avevano trovato riparo nei tre campi allestiti sul territorio,
– sottolinea in una nota il direttore della Protezione civile, Pio Porretta In un primo tempo siamo intervenuti con ampliamenti, migliorie ed una maggiore razionalizzazione dell’organizzazione degli attendamenti per cercare di rendere più accettabili le condizioni di vita delle persone ospitate a San Giovanni, Casamaina e San Menna. Oggi rileviamo con soddisfazione che il lavoro costante realizzato in collaborazione con l’amministrazione locale anche al di fuori dei campi ha dato i suoi frutti, consentendo agli sfollati di fare rientro nelle loro abitazioni a partire già dai primi mesi successivi al terremoto».

La collaborazione tra la Valle d’Aosta e Luconi proseguirà nei prossimi mesi con con la realizzazione di una tensostruttura polifunzionale che sarà utilizzata come palestra ad uso scolastico, come struttura di ricovero in caso di emergenza e come Centro Servizi. Per questi lavori il fondo costituito dalla Regione autonoma Valle d'Aosta per interventi a favore del comune di Lucoli è stato incrementato di 500.000 euro.

"La condivisione di un obiettivo comune e le affinità tra le nostre due popolazioni –  spiega il Presidente della Regione Augusto Rollandin – entrambe figlie della montagna, non poteva che sfociare in un rapporto di profonda amicizia e collaborazione".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte