Mafia Capitale, i commissari confermano prosecuzione del contratto fra l’Usl e la Vivenda

“Il decreto del Prefetto Gabrielli – commenta Daniela Tarello, direttore amministrativo dell’Azienda sanitaria valdostana – conferma la correttezza della decisione assunta qualche settimana fa dalla direzione aziendale"
L'ospedale regionale Umberto Parini
Cronaca

Bene ha fatto l’Azienda Usl a non interrompere il contratto  con Vivenda per il servizio di mensa ospedaliera. A dirlo sono i commissari nominati a inizio luglio dal Prefetto di Roma, Franco Gabrielli. Nei giorni scorsi Gabrielli ha emanato un decreto, inviato in copia anche all’Azienda sanitaria, che evidenzia l‘attività svolta dai commissari prefettizi precedentemente individuati, consistente in una ricognizione di tutti i contratti pubblici di appalto e concessione riguardanti le imprese del “Gruppo La Cascina”.

I commissari hanno in particolare selezionato i contratti la cui esecuzione o prosecuzione è stata ritenuta urgente e necessaria “al fine di garantire la continuità di funzioni e servizi indifferibili per la tutela di diritti fondamentali, nonché per la salvaguardia dei livelli occupazionali”.

I Commissari hanno quindi stabilito la prosecuzione del contratto fra l’Usl e la Vivenda.

“Il decreto del Prefetto Gabrielli – commenta Daniela Tarello, direttore amministrativo dell’Azienda sanitaria valdostana – conferma la correttezza della decisione assunta qualche settimana fa dalla direzione aziendale che è quella di attenersi alle disposizioni impartite dalle autorità competenti”.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca