Cronaca di Christian Diémoz |

Ultima modifica: 28 Dicembre 2019 9:34

“Molok” dei rifiuti a fuoco nella notte a Gressan

Gressan - A darne notizia, attraverso un post sul suo profilo Facebook, è il sindaco del paese, Michel Martinet. Il rogo è divampato alla postazione di frazione Les Côtes ed è stato spento dai Vigili del fuoco.

Molok GressanIl "molok" bruciato a Gressan (foto da Fb).

Un “molok” per la raccolta rifiuti è andato a fuoco, nelle prime ore del mattino di oggi, venerdì 27 dicembre, a Gressan. A darne notizia, attraverso un post sul suo profilo Facebook, è il sindaco del paese, Michel Martinet. Il rogo è divampato alla postazione di frazione Les Côtes ed è stato spento dai Vigili del fuoco.

Quanto alle cause, per il primo cittadino “si presume che l’incendio sia dovuto al deposito di cenere ancora attiva”. L’invito è quindi di “prestare la massima attenzione sui rifiuti che si depositano, soprattutto quando questi possono essere potenzialmente pericolosi”.

Infine, il Sindaco sottolinea “che tutti gli interventi che dovremo fare per ripristinare il molok andranno a sommarsi al costo del servizio raccolta rifiuti, quindi sulle bollette di tutti quanti!”. La conclusione è pertanto nell’invito di “usare, oltre al buon senso, anche la testa!”.

Questa notte, verso l'una, un molk dell'immondizia differenziata in Fraz. Les Cotes è andato a fuoco. A seguito del…

Pubblicato da Michel Martinet su Venerdì 27 dicembre 2019

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo