Cronaca di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 19 Agosto 2014 0:00

Monte Bianco, è precipitato per 200 metri l’alpinista romeno morto ieri

Courmayeur - Aveva 34 anni l'alpinista romeno - Iulian Costache - morto ieri sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco, dopo aver scalato la Punta Walker (4.208 metri). L'uomo è precipitato per circa 200 metri tra la roccia e la crepacciata terminale.

Aveva 34 anni l’alpinista romeno – Iulian Costache –  morto ieri sul versante italiano del massiccio del Monte Bianco, dopo aver scalato la Punta Walker (4.208 metri). L’uomo è precipitato per circa 200 metri tra la roccia e la crepacciata terminale.

"Camminavo davanti a lui, l’ho sentito urlare, mi sono voltato e non l’ho più visto", ha raccontato alla Guardia di finanza di Entreves l’amico che procedeva con lui, in un tratto attrezzato con corde fisse appena sotto al rifugio Boccalatte (2.803 metri).

"E’ caduto soltanto pochi minuti dopo che eravamo ripartiti dal rifugio, dove ci eravamo fermati solo per una breve sosta" ha detto il compagno di scalata ai soccorritori. Dopo essere scivolato, Iulian Costache è precipitato ed è morto sul colpo, finendo incastrato tra la roccia e la crepacciata. La sua salma è a Courmayeur nell’attesa del nulla osta al trasferimento. Sul posto ieri pomeriggio sono intervenuti il Soccorso alpino valdostano e il Sagf di Entreves.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo