Per le temperature elevate sconsigliata l’ascensione del Monte Bianco sulla via normale francese

Il prefetto dell'Alta Savoia invita alla prudenza e a rinviare l'ascensione, in considerazione del caldo anomalo e delle possibili cadute di pietre.
Il rifugio del Goûter.
Cronaca

Un appello alla prudenza, ma anche a rinviare l’ascensione del Monte Bianco lungo la via normale francese, in considerazione del caldo anomalo, è stato lanciato ieri dal Prefetto dell’Alta Savoia.

“Considerando l’episodio di canicola in corso in Alta Savoia, il rischio di caduta pietre sulla via normale del Monte Bianco è elevato, soprattutto nel couloir du Goûter,  – spiega una nota – tenuto conto delle temperature che continuano a salire, con lo zero termico fra i 4.200 e i 4000. Inoltre, dei crepacci sono apparsi al colle dietro il rifugio, ai piedi del Dôme du Goûter e alla spalla”.

Le previsioni di Météo France non indicano abbassamenti significativi di temperatura prima di venerdì 25 agosto. 

“In ogni caso l’ascensione del Monte Bianco è un percorso alpinistico difficile, che necessita di una certa conoscenza delle tecniche alpinistiche, di una buona condizioni fisica e di un inquadramento professionale. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte