Picchiarono un giovane fuori da una discoteca, condannati tre buttafuori con le “mani pesanti”

I tre uomini, che lavoravano come addetti alla sicurezza del discopub Inside di Villeneve, erano imputati di lesioni personali aggravate con l'accusa di aver picchiato un 23enne aostano dopo averlo trascinato fuori dal locale la sera del 22 dicembre 2012.
Inside Pub
Cronaca

Paolo Maglione (43 anni), Dritan Docaj (33) e Halim Docaj (37) sono stati condannati oggi, dal tribunale di Aosta, a due mesi di reclusione ciascuno. Il processo si è svolto con rito abbreviato e per i primi due la pena è stata sospesa. I tre uomini, che lavoravano come addetti alla sicurezza del discopub Inside di Villeneve, erano imputati di lesioni personali aggravate con l’accusa di aver picchiato un ventitreenne aostano dopo averlo trascinato fuori dal locale, la sera del 22 dicembre 2012.

Dalla ricostruzione effettuata dal vice procuratore onorario Cinzia Virota è emerso che il giovane fu "preso a sberle, buttato a terra, trattenuto fin quasi a strozzarlo e preso a pugni". In pronto soccorso, dove però il 23enne si presentò soltanto dopo tre giorni dal pestaggio, gli furono diagnosticate ferite guaribili in cinque giorni. E proprio su questo tasto ha battuto l’avvocato difensore dei tre, Franco Trevisan, che ha parlato di "ambiguità, incertezze e anomalie" nell’impianto accusatorio. Tra queste ci sarebbero la testimonianza  "dell’amico e dello zio" e le discrepanze "tra un’aggressione di quel tipo e una prognosi di soli cinque giorni".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca