Pizzaiolo sventa una rapina ad Aosta

Ieri sera, poco dopo le ore 19, alla pizzeria Doria di via Capitano Chamonin, nel quartiere Cogne, hanno fatto irruzione due uomini armati di coltello e con il volto coperto da sciarpa e cappello. Volevano l'incasso ma il pizzaiolo li ha messi in fuga.
La Pizzeria Doria in via Capitano Chamonin
Cronaca

Sono entrati per rubare l’incasso e sono stati presi a "pizze" in faccia. E’ successo ieri sera ad Aosta, poco dopo le ore 19, quando alla pizzeria Doria di via Capitano Chamonin, nel quartiere Cogne, hanno fatto irruzione due uomini armati di coltello e con il volto coperto da sciarpa e cappello: parlavano italiano, erano alti tra 1.65 e 1.70 e uno di loro indossava un giubbotto nero con delle strisce grigie catarifrangenti intorno alle spalle.

Al pizzaiolo Marco Lucci e alla moglie Wendy Doria, figlia del titolare dell’attività, hanno chiesto di consegnare il contenuto della cassa ma l’uomo, che stava lavorando al forno, non si è fatto intimorire: prima ha reagito spingendo uno dei malviventi contro il frigorifero del locale e poi si è occupato dell’altro, che nel frattempo era stato tenuto a bada dalla moglie, scaraventandolo contro il forno. Nella colluttazione il secondo rapinatore probabilmente ha riportato delle ustioni sul volto. Sul posto è intervenuta la Squadra volante della Questura di Aosta che sta coordinando le indagini. "Le ricerche effettuate nell’immediato non hanno consentito l’individuazione degli autori – spiegano gli investigatori – ma le indagini proseguono da parte della Squadra Mobile".



Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca