Probabilmente è stato investito dal treno l’operaio morto a Chambave

Dall’autopsia, eseguita ieri, lunedì 5 ottobre, Francesco Mancuso è morto a causa di un grave trauma cranico e di un altrettanto rilevante trauma toracico. Secondo i carabinieri l'uomo stava costeggiando la ferrovia di Chambave per tornare a casa.
Francesco Mancuso
Cronaca

Potrebbe essere stato investito da un treno, Francesco Mancuso, di 59 anni, operaio residente a Feroleto Antico (Catanzaro) e residente a Chambave, ritrovato morto giovedì scorso in una scarpata a Chambave, tra la statale 26 e la ferrovia. Dall'autopsia, eseguita ieri, lunedì 5 ottobre, dal medico legale Marina Tumianti, l'operaio è morto a causa di un grave trauma cranico e di un altrettanto rilevante trauma toracico. Le ferite non sono compatibili con la caduta nella scarpata; prende quindi corpo l'ipotesi che l'operaio sia stato travolto sui binari dal primo treno del mattino,quello delle 5,10 del 26 settembre. Le lesioni riportate indicano infatti che a causare il decesso è stato un urto di grande violenza.

Gli esiti dell'autopsia sono stati consegnati al pm Luca Ceccanti.
Secondo i carabinieri, che stanno svolgendo le indagini, l'uomo stava costeggiando la ferrovia di Chambave per tornare a casa. Mancuso è stato lasciato alla stazione di Chambave alle quattro del mattino. L'uomo, operaio della ditta edile Tour Ronde, aveva chiesta un passaggio dopo aver trascorso la nottata a una sagra di paese.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte