Progetto della Questura per un maggiore controllo del territorio durante il periodo estivo

Il progetto denominato Gargantua è la prosecuzione di un analogo progetto avviato nella passata stagione invernale che ha portato complessivamente all'identificazione di 4565 persone identificate e al 39% in meno di furti in abitazione
Cronaca

4565 persone identificate e 39% in meno dei furti in abitazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Sono alcuni dei risultati del progetto Quattro Cime avviato dalla Questura di Aosta sul territorio per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini e ai turisti durante la scorsa stagione invernale.

Il progetto di controllo del territorio, visti gli ottimi successi ottenuti, sarà riproposto anche per la stagione estiva. Dal 21 giugno scorso e fino al 30 settembre, Gargantua, il nome del progetto, prevede il coinvolgimento di tutti gli uffici dipendenti della Questura, comprese le specialità e il reparto prevenzione crimine “Piemonte-Valle d’Aosta”. Obiettivo primario dell’iniziativa: prevenire i furti in abitazione ma anche i crimini espressione del disagio giovanile, il tutto per offrire  una maggiore sicurezza ai cittadini e ai turisti.

Gargantua è stato presentato nelle settimane scorse nella riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte