Quattro persone ferite e dieci cavalli morti in un incidente sull’A5 nei pressi di Hône

L'incidente, intorno alle 10 di giovedì 3 luglio, sull'autostrada A5. Un tir, carico di cavalli, prima ha tamponato un'auto e poi ha divelto il guard-rail finendo in una scarpata. Il sindaco di Hone sollecita lavori di messa in sicurezza dell'autostrada.
l'immagine dell'incidente
Cronaca

Quattro feriti e dieci cavalli rimasti uccisi, è questo il bilancio dell’incidente stradale avvenuto questa mattina, intorno alle 10, sull’autostrada A5, all’altezza del campo sportivo di Hône.
L’allarme è scattato poco prima delle 10 di oggi, giovedì 3 luglio, quando un Tir, carico di cavalli, prima ha tamponato un’auto e poi ha divelto il guard-rail finendo in una scarpata.

Nell’incidente sono rimaste ferite quattro persone, gli occupanti dell’auto e quelli dell’autoarticolato. Secondo una prima ricostruzione, l’autista del Tir, D. T., 36 anni di Busto Arsizio, ha tamponato l’automobile condotta da Piera Vincenti, 73 anni di Ivrea, per poi uscire di strada. I feriti sono trasportati in ospedale, ma fortunatamente le loro condizioni non destano preoccupazione.

Il Tir, proveniente da Novara e diretto a Lione, trasportava tredici cavalli, tutti di razza, che dovevano affrontare alcune gare di polo e dovevano rimanere in Francia circa un mese. Dieci animali sono morti, mentre tre si sono salvati. Immediato l’intervento dei medici del 118 e dell’elicottero della protezione civile, per portare i feriti in ospedale.

"Sono subito arrivato sul posto –  spiega uno dei testimoni-  non ho visto quello che è successo, il Tir era già nella scarpata, i cavalli ovunque. Era terribile. Erano agonizzanti. Una scena veramente terribile".

Sul posto è poi arrivato il veterinario dell’Usl, oltre agli uomini della forestale. Ma per le dieci bestie non c’è stato nulla da fare. I tre sopravvissuti sono stati portati via per essere sottoposti a cure veterinarie. Sul posto sono poi arrivati i proprietari dei cavalli, visibilmente sconvolti per quello che è successo, e i loro veterinari. Uno dei puro sangue era rimasto sul mezzo, le sue condizioni erano gravi e i veterinari hanno fatto di tutto per salvarlo, ma anche per lui non c’è stato nulla da fare.

Ora, gli agenti della polizia stradale di Pont-Saint-Martin, intervenuti immediatamente sul posto stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente. La scatola nera del mezzo non è stata ancora trovata, e sarà utile per ricostruire cosa sia successo.

Il Sindaco di Hone, Luigi Bertschy, cosi ha commentato l’accaduto "Questo dimostra ancora una volta la necessità urgente di lavori di messa in sicurezza dell’autostrada rispetto ai centri abitati. Per fortuna l’incidente si è verificato appena fuori, non oso immaginare cosa sarebbe successo se il TIR si fosse ribaltato 300 metri più avanti o se sulla strada comunale, normalmente frequentata, ci fossero state in quel momento delle persone." 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca