Recuperati i due alpinisti scivolati in un canalone sul Monte Bianco

Si tratta di due militari italiani. Secondo le prime valutazioni dei medici che stanno compiendo gli accertamenti diagnostici del caso, le loro condizioni non appaiono gravi. L'incidente verso la cresta Jethoula, a 2800 metri di quota, sopra il Pavillon.
Cronaca

Sono stati recuperati dalle guide del Soccorso Alpino Valdostano, e presi in carico dal 118 che li ha trasportati al "Parini" di Aosta, i due alpinisti scivolati in mattinata lungo un canalone sul massiccio del Monte Bianco, verso la cresta Jethoula, a 2800 metri di quota, sopra il Pavillon. Si tratta di due militari italiani, per i quali sono attualmente in corso gli accertamenti diagnostici per valutare le conseguenze dell’incidente. Secondo le prime valutazioni, le loro condizioni non appaiono gravi: i due pazienti sono coscienti e vigili. L’allarme al Sav era stato lanciato da un altro alpinista che, trovandosi in zona, li aveva visti cadere.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca