Riprendono domani le ricerche di Dino Fey

La Cva nelle prime ore della mattina di mercoledì, compirà delle variazioni rilevanti di portata idrica nell’alveo del torrente Lys, dove nei giorni scorsi era stata rinvenuta una scarpa dell'uomo.
Dino Fey
Cronaca

Riprenderanno domani le ricerche di Dino Fey 55 anni, scomparso da Perloz il 27 maggio scorso. Ad annunciarlo è una nota della Presidenza della Regione.

La Compagnia valdostana delle Acque, tra le 4 e le 5 di mattina di domani, compirà delle variazioni rilevanti di portata idrica nell’alveo del torrente Lys, nel tratto compreso tra lo sbarramento Guillemore nel comune di Issime, fino a Pont-Saint-Martin.

L'operazione permetterà quindi alla squadre, coordinate dal Sistema regionale di Protezione civile in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Perloz, composte da personale del Corpo forestale, del Soccorso alpino, dei Vigili del fuoco professionisti e volontari, della Guardia di Finanza e dei volontari di Protezione civile, di riprendere le ricerche.  

Il motocarro di Fey, residente a Perloz, era stato ritrovato vicino al ponte di Bessesse a Perloz. Nel Torrente Lys i soccoritori avevano invece ritrovato una  scarpa, riconosciuta da un parente. 

Dino Fey, abitava da solo e il 27 maggio scorso era atteso da parenti per un pranzo. In seguito al suo mancato rientro a casa, giovedì sera si è riunito il Centro Operativo Misto del sistema di protezione civile per l'organizzazione delle ricerche, finora senza esito. 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte