Ritrovato in Valnontey il corpo senza vita di Claudio Brédy

Dell’uomo erano state perse le tracce da sabato nella zona del Mont Seuc. La salma individuata questa mattina durante un sorvolo.
Claudio Brédy
Cronaca

E’ stato ritrovato questa mattina, poco dopo le 7,00, il corpo senza vita di Claudio Brédy, l’uomo di 53 anni di cui si erano perse le tracce da sabato nella Vallata di Cogne, nella zona del Mont Seuc.

Ieri la macchina dei soccorsi aveva lavorato a pieno ritmo per rintracciare l’uomo di cui la famiglia non aveva più notizie dopo l’escursione a Cogne. Le attività erano state condotte oggi con l'impiego di circa 40 operatori (SAV, SAGF, Corpo Forestale, Vigili del fuoco effettivi e volontari, guardaparco, Forze dell'Ordine), una decina di unità cinofile (con due cani molecolari). Nella prima mattina di oggi, con la ripresa delle ricerche, da un sorvolo con l’elicottero è stato individuato il corpo senza vita di Brédy alla base di un salto di roccia in una zona circoscritta dalle indicazioni fornite dai cani molecolari questa notte.

Claudio Brédy, che da poco aveva compiuto 53 anni, era dirigente delle Politiche di sviluppo rurale dell’amministrazione regionale ed è stato un uomo politico di primo piano nel panorama valdostano. E’ stato infatti prima sindaco di Gignod nelle fila dell’Union valdotaine, ed è poi approdato all’Union Valdotaine Progressite guidandola nelle fasi di avvio. Brédy aveva poi aderito al Mouv insieme a Luciano Caveri ed Elso Gerandin.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca