Cronaca di Luca Ventrice |

Ultima modifica: 5 Novembre 2018 9:16

Si ribalta il pulmino del PDHA, 3 feriti non gravi

Aosta - I fatti nella mattinata di oggi, domenica 4 novembre, sulla tangenziale di Torino, all’altezza dell’entrata su corso Orbassano. Il mezzo si è ribaltato a causa, forse, dell'asfalto viscido.

Ospedale OrbassanoL’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano

Una brutta avventura, fortunatamente finita bene. Nella mattinata di oggi, domenica 4 novembre, diversi giocatori del Pont Donnaz Hône Arnad – attorno alle 9.30 – sono stati coinvolti in un incidente stradale sulla tangenziale di Torino, all’altezza dell’entrata su corso Orbassano.

Il pulmino della società sul quale viaggiavano si è ribaltato, probabilmente a causa dell’asfalto viscido, sbandando di principio, andando poi a scontrarsi contro un’altra auto ed infine contro lo spartitraffico. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti il 118 e la Polizia stradale.

Tre i giocatori feriti, non gravi. Il Presidente sul posto

Tre i calciatori feriti nello scontro, le cui condizioni non sembrano al momento gravi. Si tratta di Francesco Fiore, Giancarlo Varvelli e Luigi Nicolas Bresciani sono in fase di diagnostica. I tre ragazzi sono stati dimessi nel pomeriggio, da quanto appreso hanno riportato delle feriti guaribili in circa 15/20 giorni.

Il presidente della società Jean-Pierre Calliera è partito appena saputa le notizia. Raggiunto telefonicamente, si trova in questo momento all’Ospedale San Luigi Gonzaga di Orbassano, al fianco dei suoi giocatori: “Non è nulla di grave – spiega – hanno perso il controllo del mezzo, forse a causa della strada bagnata, e ora devono stare in osservazione. Stanno tutti abbastanza bene, ridono e scherzano, ma lo spavento l’hanno preso”.

Tag:

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>