Sicurezza online, la Polizia postale alle scuole “Ramires”

Nella giornata mondiale degli insegnanti, e in concomitanza con la festa dei nonni, gli agenti hanno spiegato come utilizzare il web, evitando di correre rischi legati al cyberbullismo e alla privacy.
Cronaca

In occasione della Giornata mondiale degli insegnanti, e in concomitanza con la festa dei nonni, gli agenti della Polizia postale e delle comunicazioni ha incontrato oggi, martedì 5 ottobre, gli studenti della scuola primaria “Ettore Ramires” di Aosta. Un appuntamento, in analogia a quanto è avvenuto nel resto d’Italia, dedicato alla sicurezza online.

Al centro del dibattito, il dialogo intergenerazionale sui temi del digitale e l’aiuto reciproco tra nonni e “nativi digitali”, per sviluppare le competenze fondamentali per vivere online ed in rete con consapevolezza. Ad Aosta, gli agenti hanno donato il libro “Interland: avventure digitali – In viaggio col nonno alla scoperta del Web”, edito da Gribaudo e realizzato dalla Polizia postale in collaborazione con Google.

Il volume vuole permettere a bambini e famiglie di affrontare insieme i temi della sicurezza del web. Obiettivo degli incontri odierni era insegnare ai bambini, sempre più precoci nell’utilizzo dei dispositivi e più esposti in solitudine sulla rete (specie nel periodo dell’emergenza Covid), a utilizzare il web, senza correre rischi legati al cyberbullismo, alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del diritto d’autore e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte