Stalking: condanna di un anno per un 30enne aostano

Il giudice Marco Tornatore ha condannato a un anno di reclusione, per stalking, Andrea Cericola, di 30 anni, di Aosta. I fatti risalgono al 2009.
Cronaca

''I fatti riferiti dalla persona offesa sono descritti in maniera attendibile e dettagliata'', commenta, il pm Luca Ceccanti, nella sua arringa finale, nel processo per stalking che si è svolto questa mattina, martedì 27 aprile, in tribunale ad Aosta.
Il giudice Marco Tornatore ha condannato a un anno di reclusione, per stalking, Andrea Cericola, di 30 anni, di Aosta. I fatti risalgono al 2009.

''La parte offesa – continua il pm – ha ricostruito tre anni di patimenti, una situazione divenuta insopportabile e aveva paura dell'ex convivente, il quale voleva essere padrone della sua vita, decidendo per lei chi doveva vedere, come educare il figlio, e soprattutto che dovevano tornare insieme. Gli episodi avevano raggiunto una tale intollerabilità tanto che gip ha disposto gli arresti domiciliari per l'imputato''.

La relazione tra i due coniugi, già burrascosa, era finita nel 2007. Le cose non sono mai andate bene, poi nel 2009 sono precipitate. La donna ha così sporto denuncia nei confronti dell'ex marito che continuava a detta sua a tormentarla.

''Qui si tratta di un uomo che rivendica il diritto di vedere il figlio – spiega l'avvocato Filippo Vaccino, difensore di Cericola – e no di un uomo ossessionato dalla sua ex compagna. Per lui era una storia sentimentale chiusa, voleva solo vedere suo figlio e che la sentenza del tribunale dei minori fosse rispettata''.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte