Tifoso colto da infarto allo stadio, salvato da un massaggio cardiaco e dal defibrillatore

Un medico cardiologo e un volontario abilitato all'uso del defibrillatore questo pomeriggio hanno salvato un uomo di 56 anni, residente in Piemonte, colto da un arresto cardiaco mentre assisteva a una partita di calcio tra il Pont Donnaz e il Gassino.
Defibrillatore
Cronaca

Quando il cuore di una persona si ferma improvvisamente, in caso d’infarto, bisogna agire rapidamente. Dopo pochi minuti, senza il normale afflusso sanguigno, infatti, il cervello subisce delle lesioni irreparabili. Per salvare una vita, quindi, serve un massaggio cardiaco e qualcosa che possa riavviare il cuore, come un defibrillatore. Lo sanno bene il medico cardiologo e il volontario abilitato all’uso di uno di questi strumenti che questo pomeriggio hanno salvato un uomo di 56 anni, residente in Piemonte, colto da un arresto cardiaco mentre assisteva a una partita di calcio a Hone, tra il Pont Donnaz Hône Arnad e il Gassino. il match si era fatto molto acceso sul finale del secondo tempo per l’espulsione di un giocatore ospite: da lì le proteste, forse una lite in tribuna e l’infarto. Sul posto sono subito arrivati gli uomini del 118 e l’uomo è stato elitrasportato all’Ospedale Parini di Aosta, dove ora è ricoverato in terapia intensiva.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati