Una giovane moldava è stata denunciata per uso di atto falso e per truffa aggravata e continuata

La ragazza si presentava nelle farmacie di Aosta con delle false prescrizioni cercando di farsi dare dei medicinali a base di morfina inseriti nella Tabella degli stupefacenti.
Questura
Cronaca

Una ragazza moldava di 22 anni, A.G. P.V., residente in Valle d’Aosta, è stata denunciata dalla Squadra mobile della Questura di Aosta, per uso di atto falso e per truffa aggravata e continuata.

Le indagini degli agenti sono partite dopo alcune segnalazioni che segnalavano una ragazza che con un bambino si presentava nelle farmacie di Aosta con prescrizioni sospette di medicinali. La moldava, già nota alla Questura perché responsabile di reati contro il patrimonio, dopo alcuni tentativi era riuscita ad ottenere un medicinale a base di morfina inserito nella Tabella degli stupefacenti esibendo una prescrizione contraffatta.

Rintracciata dagli agenti la ragazza ha ammesso le proprie responsabilità ed è stata quindi denunciata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca