Angélique Kidjo apre i concerti della Saison

Ha collaborato con i grandi della musica e arriva sul palco del Giacosa per un concerto energico, travolgente per presentare al pubblico le sue radici ma non solo. Il suo è un “altro pop” che dal vivo rende tutta la sua forza
Angelique Kidjo
Cultura

Si apre con la poliedrica Angélique Kidjo la sezione concerti della nuova “Saison culturelle”. Nota al panorama internazione e figlia d’arte, Angélique giovane autrice delle proprie canzoni si inserisce perfettamente nel milieu parigino degli anni Ottanta, e cantando in numerose lingue, è profondamente influenzata dallo stile e dalla personalità di artisti come Archie Shepp, Manu Dibango, Brandford Marsalis e Ray Lema. Nel corso della sua carriera ha elaborato un linguaggio personale, che si è arricchito anche delle sonorità brasiliane e cubane. I testi delle sue canzoni parlano di razza, ambiente, miseria e integrazione con un’attenzione particolare all’istruzione. Dal 2002 è stata nominata ambasciatrice Unicef “Per me – dice – l’istruzione è fondamentale, tutto dipende dall’educazione. I giovani sono la speranza del mio continente. Quando guardo i bambini dell’Africa tutti i sogni sembrano possibili”. 

Angélique Kidjo è nativa di Ouidah, un piccolo villaggio del Benin e la sua terra entra nei suoi testi e fa parte del suo estro comunicativo. La sua è una voce energica come la musica che l’accompagna, contenitore di influenze musicali di tutto il mondo che in lei si amalgamano dando vita a concerti travolgenti e di grande forza.

Il suo album “Djin Djin”, che ha ottenuto il riconoscimento del Best Contemporary World Music Album nell’edizione 2008 dei Grammy Award, è per certi versi un ritorno al passato sulle tappe del suo lungo ed originale percorso artistico che l’ha resa protagonista del panorama musicale internazionale.
Sul palco del Teatro Giacosa, lunedì 18 ottobre alle ore 21, al  suo fianco ci saranno André Manga al basso, Dominic James alla chitarra, Magatte Sow alle percussioni africane e Forrest Robinson alla batteria.
A breve è prevista l’uscita del nuovo album “Oyo”, che si presenta come un ritorno per certi versi alle sue radici. Il primo singolo estratto dall’album vedrà tra l’altro la partecipazione di Joh Legend.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte