Aosta Classica: bilancio positivo con ottomila presenze in diciotto appuntamenti

Il pubblico ha apprezzato il particolar modo la serate con Corrado Augias , Crosby Stills and Nash e Pat Metheny Group. I concerti gratuiti hanno registrato il tutto esaurito, tranne Uto Ughi. Bilancio positivo al Teatro romano grazie alla nuova struttura
Area spettacoli Teatro romano
Cultura

Sono state 8.000 le presenze complessive alla XV edizione di Aosta Classica che si è tenuta dal 14 al 30 luglio. A rendere noti i dati è l’Assessorato regionale alla cultura e istruzione. Il programma della rassegna ha visto un calendario di 18 appuntamenti di cui 11 serali al Teatro romano di Aosta e 7 pomeridiani che si sono tenuti al Colle del Gran San Bernardo, al Chiostro di Sant’Orso, alla Cittadella dei Giovani nella Saletta dell’Hôtel des Etats di Aosta. Tutti i concerti, tranne quello di Uto Ughi,  hanno registrato il tutto esaurito, grazie anche alla struttura che ospita circa mille posti a sedere presso il Teatro romano di Aosta. In particolare sono stati gli eventi internazionali a richiamare numerosi spettatori da fuori valle “mentre gli eventi nazionali – specifica una nota dell’Assessorato – essendo spesso parte di tour molto più ampi, hanno attratto maggiormente il pubblico locale.” I turisti hanno inoltre dimostrato di apprezzare i concerti gratuiti, sia pomeridiani che serali, ed in particolar modo la serata finale con Corrado Augias e che ha registrato il tutto esaurito. Gli spettacoli a pagamento con maggiori presenze sono stati Crosby Stills and Nash (1028) e Pat Metheny Group (965).

La rassegna musicale è stata organizzata da Opere Buffe s.a.s. e sostenuta dall’Assessorato regionale dell’istruzione e cultura, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Aosta e dalla Fondazione Istituto Musicale della Valle d’Aosta, con il contributo della fondazione Crt. Soddisfazione per il risultati ottenuto è arrivata dall’Assessore regionale Laurent Viérin e da quelle del Comune di Aosta Andrea Edoardo Paron.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte